“Con le mani nel gelato” alla Via del Gelato a Terra Madre Salone del Gusto di Torino

viadelgelato-terramadre-salonedelgusto-torino
“Con le mani nel gelato” è il doppio appuntamento, per riconoscere il vero gelato naturale così da poterlo riprodurre autonomamente a casa, che terrò insieme al maestro gelatiere Antonio Mezzalira, in occasione di Terra Madre Salone del Gusto di Torino presso la “Via del Gelato” in via Po n. 35 (c/o gelateria Alberto Marchetti).

E’ ancora possibile prenotare il laboratorio di venerdì 23 alle ore 16:00, qui
Il secondo, delle 19, è riservato!

Gusti dei due laboratori: crema, fiordilatte, cioccolato (sorbetto), nocciola (sorbetto con latte di nocciole crude).

Via del Gelato è un progetto della Compagnia Gelatieri con la Fondazione Slow Food.
Il tema sviluppato nei tanti incontri è «scoprire la biodiversità attraverso il gelato».

La Compagnia Gelatieri (narratori di gelato) promuove e crede nel gelato di qualità!
Il gelato buono, pulito e giusto sarà l’unico protagonista!
Un gelato realizzato con materie prime da filiera controllata, che:
– sia fresco e genuino
– utilizzi ingredienti di qualità senza conservanti, coloranti o aromi di sintesi
– contribuisca a premiare il lavoro e l’impegno dei piccoli produttori

Il gelato non sarà solo assaggiato, come è giusto che sia, ma sarà anche raccontato, illustrato, dai veri protagonisti, dai gelatieri che con tanto passione ogni giorno tirano sù le serrande delle loro gelaterie.
Sarà possibile assistere agli incontri che si svolgeranno nell’area “Storie di Gelato”, scoprendo dalla viva voce dei produttori da dove arriva la materia prima, come viene coltivata e quindi utilizzata tutti i giorni in gelateria. Insieme a queste aziende produttrici ci saranno alcuni dei più rinomati maestri gelatieri italiani (ed anche emigrati) che racconteranno la loro storia, la loro filosofia di lavoro attraverso degli appuntamenti rivolti sì al grande pubblico ma anche, per la complessità degli argomenti interessanti e utili, per i professionisti del settore.

Tra i laboratori da non perdere!

giovedì 22 settembre
ore 12:00
gusto “Terra Madre”, l’esplorazione dei 5 continenti
Presentazione del gusto dedicato a “Terra Madre Salone del Gusto 2016”, creato dal maestro gelatiere Paolo Brunelli (gelateria Paolo Brunelli, Senigallia) per la Compagnia Gelatieri. Un gelato che si nutre dei profumi e dei sapori di ogni angolo dell’orbe terracqueo; un laboratorio in cui Brunelli svelerà come nasce l’idea di un nuovo gusto di gelato, che nel suo caso si nutre del suo essere cioccolatiere e sommelier al tempo stesso.
ore 22:00
gusto “gelato della memoria”
Il gelato scatena emozioni e di conseguenza ricordi, questo il punto di partenza del maestro gelatiere Paolo Brunelli. La memoria esperienziale nell’elaborazione di gusti dedicati alla tradizione, ai vecchi sapori. Il primo è il più classico, il Fiordilatte. Realizzato con un latte di una fattoria marchigiana, rimanda al sapore del latte nella bottiglia di vetro, quello lasciato fuori dalla porta di casa. Il percorso continua con una Mandorla della Val di Noto valorizzata da una spolverata di Pecorino dei Monti Sibillini e Sapa. La penultima tappa è un sandwich di gelato alla nocciola e robiola (alla ricerca della nocciola perfetta). Ed infine, il cioccolato; quello dei piccoli, quello dei grandi.

venerdì 23 settembre
– ore 21:00
gusto “pistacchio di Bronte”, incontro coi produttori
Uno dei vanti della produzione agricola siciliana, frutto di un ecosistema fondato sulle sciare vulcaniche.
Il pistacchio di queste terre è probabilmente uno dei Presidi Slow Food che più ha avuto popolarità e successo catapultando il piccolo paese di Bronte alla ribalda internazionale. Il produttore Nunzio Caudullo, insieme al maestro gelatiere Gianfrancesco Cutelli (gelateria De’ Coltelli, Pisa) che realizzerà il gelato, ci racconterà come viene coltivato preziosissimo frutto denominato dai siciliani “oro verde”.
– ore 22:00
gusti “alcolici” abbinati a cioccolato, visioni parallele
Un inedito percorso di degustazione ideato dal maestro gelatiere Simone De Feo (Cremeria Capolinea, Reggio Emilia) che per l’occasione realizzerà alcuni fantasiosi gusti di gelato ad alta gradazione alcolica che si accompagneranno ai cioccolati criollo in tavoletta di Domori.

sabato 24 settembre
– ore 16:00
qualità, divenire ciò che si fa
Un nuovo tipo di approccio, anche filosofico, ma al contempo pragmatico per la realizzazione del gelato, questo l’obiettivo che illustrerà il maestro gelatiere Marco Radicioni (gelateria Otaleg, Roma).
– ore 17:00
gusto “limone Costa di Amalfi IGP”, incontro coi produttori
Sogneremo di atterrare in uno dei luoghi più belli del mondo, quella Costa di Amalfi dove viene coltivato un limone unico e straordinaria; un frutto versatile conosciuto già dagli antichi romani raccontato da Angelo Amato, dell’azienda agricola Buonocore insieme al maestro gelatiere Simone De Feo (Cremeria Capolinea, Reggio Emilia) che lo trasformerà in sorbetto.
– ore 21:00
“gelato contemporaneo”
Il maestro Paolo Brunelli posto di fronte alla domanda “cos’è il gelato contemporaneo?”
La risposta è un carnet di gusti che tiene bene a mente i fondamenti della gelateria artigianale italiana superandoli con applicazioni e modifiche ideali per un gusto più attento e consapevole. Il percorso gustativo parte dal gusto ‘Demanio Marittimo’, mandorla e alga marina con stracciatella di cioccolato fondente, pepe bianco, sale marino di Cervia (presidio Slow Food) e buccia di arancio. Il gelato è arricchito con una gelatina di grappa di Verdicchio. Poi il gusto Portonovo e gelatina di Bitter Campari. In questo caso il cioccolato al
caramello é arricchito con arachidi e sale di Cervia. Infine, la mandorla con semi di canapa con grattugiata di pecorino dei Monti Sibillini.

domenica 25 settembre
– ore 14:00
gusto “nocciola di Avella”, incontro coi produttori
Non esiste solo la nocciola Piemonte IGP. L’azienda Noccioro di Avella racconterà l’antica cultivar mortarella illustrando quanto la giusta tostatura possa cambiare totalmente la materia prima. All’incontro il maestro gelatiere Gianfrancesco Cutelli utilizzerà tale materia prima per ottenere un gelato alla nocciola.
– ore 17:00
“l’arte di gustare e l’analisi sensoriale del gelato”
Un’introduzione all’assaggio del gelato guidati dal maestro gelatiere Paolo Brunelli
Conversazioni, stimoli e confronti alla ricerca di un linguaggio di degustazione per un alimento considerato dal mondo intero fast food, che con il giusto approccio diventa Slow.
– ore 21:00
“birra & gelato”. amore artigianale a prima vista
La coppia formata dal maestro gelatiere Simone De Feo e dall’esperto del mondo brassicolo Andrea Camaschella, si avventuerà nel campo degli abbinamenti tra birra e gelato. Una sfida avvincente per due mondi in fermento che si interrogano sul futuro e sulla definizione di quale sia il vero prodotto artigianale.
– ore 22:00
“sulla via delle spezie” alla ricerca della qualità nel gelato
Nei panni del marco polo del gelato, il maestro gelatiere Antonio Luzi (gelateria Makì, Fano – PU) va alla ricerca dell’abbinamento perfetto in un gelato show che farà librare la fantasia in terre lontane. Grandi spezie e ottimi ingredienti per realizzare un gelato di qualità, che sfugga agli usuali gusti ai quali si è abituati.

“Con le mani nel gelato” alla Via del Gelato a Terra Madre Salone del Gusto di Torino ultima modifica: 2016-09-19T09:00:54+00:00 da Jo Pistacchio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *