Gelateria e gestione di impresa: il software gestionale

Gelateria e gestione di impresa: il software gestionale

La gelateria è un’azienda, un’attività imprenditoriale il cui scopo è il profitto!
Ti è chiaro?
Se non lo è, puoi ritornare nella tua “bolla” su facebook…

Gestire una gelateria vuol dire che vengono svolte attività ed operazioni tra loro collegate per raggiungere lo scopo d’impresa che è espresso in termini di profitto, cioè l’utile: differenza tra ricavi e costi, al netto delle imposte.
Oggi, una gelateria artigianale, pare, che possa regalare più soddisfazioni personali (appagamento dell’io), meno dal punto di vista professionale e scarse o nulle economiche. Eh già, perchè molte delle 19.317 gelaterie (rilevazione 2016) rasentano la sopravvivenza coi loro 130-150.000 euro di fatturato!

Sono appena rientrato dalla Mostra Internazionale del Gelato Artigianale di Longarone (Belluno) dove per la prima volta, dopo tanti anni di inutili scontri tra gelatieri, ho partecipato ad una cena con oltre 130 “essere umani” (si perchè il gelaterie attuale vive spesso più nel mondo virtuale che in quello reale) grazie all’iniziativa della Compagnia Gelatieri (un’associazione che riunisce alcuni dei migliori gelatieri italiani e stranieri) partorita agli inizi di ottobre.
In queste occasioni è possibile scambiarsi pareri, opinioni ma anche ricevere risposte alle innumerevoli domande che mi pongo per le mie analisi che danno vita ad articoli come questo.
Purtroppo niente scoop (ctz. del bianconiglio) per te, non ho nessuna foto o selfie da mostrarti.

Ancora una volta, voglio ribadire che un gelatiere non può occuparsi esclusivamente del prodotto-gelato ma, oltre al marketing ed alla comunicazione fondamentali per le vendite è, oramai, necessario gestire opportunamente l’attività per il conseguimento dei risultati prefissati o, perlomeno, minimi alla sopravvivenza.

Nel prosieguo quindi non si parlerà di gelato ma di come rendere più “appaganti” i risultati del proprio impegno, del capitale umano investito nella propria gelateria.
Pertanto, vi esorto anche a non perdere tempo nelle innumerevoli chat “uazzap” cui partecipate o nei gruppi di discussioni su chi è più purista: no al celopurismo!
Basta all’inneggiare alla rivoluzione cubana, ai personalismi, ai duri e puri, ecc.
Niente gelato oggi, per favore. Grazie.
Si, perchè alla fiera ho provato una ventina di gusti di gelato e, tranne gli ultimi due al cioccolato, gli altri, erano praticamente una vera schifezza; rarissime le eccezioni.
E’ inutile abbracciare decine di ingredienti quando poi, non sei in grado di equilibrarli! Ti vanti di essere figo? …e basta, ammetti che fa cagare, no?!

Vediamo se è possibile gestire bene una gelateria e come farlo.
Molti credo usino ancora i registri con carta e penna, alcuni almeno usano i fogli di calcolo ma, nel 2017, ti consiglio di usare anche per la tua gelateria un software gestionale.
Niente di complicato, fatto e buono per tutte le esigenze possibili ed immaginabili ma, qualcosa di semplice ed al passo coi tempi.
Come ipotizzava Steve Jobs ogni software deve fare una cosa sola e bene, no ai software alla microsoft che la mattina ti danno la sveglia, ti preparano il caffè e ti portano il quotidiano a letto! Per quello… c’è Mastercard! 😉

Ti occorre un software di gestione per la gelateria semplice e veloce, come il tuo smartphone. Sempre accessibile, ovunque!
E’ necessaria la connessione ad internet, “always-on”. Sempre connesso.
Multi piattaforma: iOS, Android, Windows, Mac OSX, Linux, ChromeOS.
E deve essere multi-device: pc, mac, tablet, smartphone.

Gelateria e gestione di impresa: il software gestionale

Deve essere possibile caricare tutto ciò che compri per la tua gelateria, praticamente caricare i costi dei fornitori (quantità e prezzi).
Gestire il magazzino, con carico e scarico degli acquisti, delle materie di consumo: ingredienti (materie prime), frutta, eventuali semilavorati (paste, cioccolato, salse, ecc.), coni, coppette, vaschette, tovaglioli, cucchiaini, ecc.
Imputare anche i costi generali (affitto, energia elettrica, acqua, spazzatura, ecc.), quelli del personale, ecc.
Ricavare quindi il food cost “netto” (costo di produzione coi soli ingredienti) e lordo (complessivo con tutti gli altri costi).
Gestione della produzione/vendite (o altri semilavorati auto-realizzati) prodotti per vendita o per utilizzo come semilavorato (in monoporzioni, semifreddi, ecc.)
Emissione scontrini, bolle, fatture
Configurare la presenza degli allergeni con la possibilità di stampare il libro degli ingredienti
Pagamenti in contanti, moneta elettronica, assegni.
Gestione del personale
Eventuale gestione dei tavoli
Eventuale scadenzario delle fatture/pagamenti

La criticità dell’implementazione di un software gestionale per una gelateria è legata all’inizializzazione (set-up) della “meccanizzazione” ma, è un passo fondamentale per l’eventuale controllo di gestione eseguito in maniera rigorosa.
Per una gelateria pura, tradizionale, anche un mese potrebbe essere sufficiente; per attività con prodotti complementari, gestione del personale, eventuali tavoli anche un paio di mesi.

Al momento il mio pilot è in fase di avvio, stay tuned!

Se vuoi ricevere maggiori informazioni sul software che sto provando compila il modulo, qui.

Gelateria e gestione di impresa: il software gestionale ultima modifica: 2017-12-05T14:30:58+00:00 da Jo Pistacchio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *