Gelato al cioccolato bianco con lamponi


Questo gelato al cioccolato bianco con variegatura ai lamponi è una vecchia richiesta di mia moglie, credo nei primi giorni d’estate.
Non ho mai pensato a questa miscela per dedicarmi, in estate, più ai sorbetti ed alle granite ma. oramai le temperature si sono moderatamente ridotte per cui è venuta l’ora: si fa il gelato al cioccolato bianco.

Premetto che sono contrario al cioccolato bianco, perchè di cioccolato non c’è nulla solo burro di cacao (circa 20%) e zucchero (circa 50%) e, personalmente, lo trovo troppo dolce!

A differenza della miscela per il gelato al cioccolato, che si può preparare sia col cioccolato in polvere che in pasta, ti è indispensabile la classica tavoletta di cioccolato bianco.

Ingredienti
120 gr. di cioccolato bianco
620 gr. di latte
130 gr. di panna liquida
80 gr. di zucchero
15 gr. di glucosio
5 gr. di alginato di sodio
60 gr. di lamponi (anche di più dipende dai gusti)

Preparazione
In un pentolino versa il latte e la panna liquida e poni sul fornello a fiamma bassa per circa 5 minuti mescolando ogni tanto; alza la fiamma ed aggiungi prima il cioccolato bianco, appena sarà disciolto gli altri ingredienti solidi. La temperatura non dovrebbe salire oltre i 60°C.
Versa la miscela in un recipiente alto e mescola col frullatore ad immersione (o nel bicchiere di un comune frullatore) per circa 5 minuti.

Preparazione miscela a caldo

Poni la miscela in frigorifero per almeno 4 ore, preferibilmente 8.

Miscela da versare in gelatiera

Trascorso il tempo versa la miscela nella gelatiera, il gelato al cioccolato bianco dovrebbe essere pronto dopo circa 30-40 minuti; infine aggiungi i lamponi interi precedentemente spolverati con zucchero di canna.

Ho assaggiato il gelato e manca qualcosa…il cioccolato si percepisce in modo distinto, sono i lamponi che latitano.
Ho cercato di rendere meno acida la frutta con lo zucchero di canna ma il lampone non cede gusto nell’insieme.

Gelato al cioccolato bianco con lamponi ultima modifica: 2011-09-27T09:15:10+00:00 da Jo Pistacchio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *