Gelato festival Sherbeth di Cefalù, ultimo giorno


Cefalù 18 Settembre, diario.

Ultimo giorno del festival del Gelato qui a Cefalù.
Lo Sherbeth sta per concludersi fra poche ore.
Stamattina ho invano cercato una buona pasticceria dove far colazione con cannolo o cassata al forno, la pasticceria consigliata era chiusa. Di domenica!
Anche stamattina i banchi del festival, che sul programma dovevano essere già aperti, sono chiusi!
Questi gelatai son proprio dei tiratardi!

Non ci resta che andar in spiaggia, purtroppo!
🙂

Ultimo bagno della stagione in mare, in acqua salata!
Pranzo con una fetta di pizza aspettando l’apertura degli stand, per l’ultimo intero giro.
Dopo le 17 quindi ho assaggiato altri gelati:
– gelato di birra doppio malto della gelateria Bortolot (Austria)
buono, anche il profumo di birra leggermente amarostico

– crema di fico secco della gelateria Delizia (Potogallo)
buono, sapore intenso di fico caramelloso

– ricotta e sherry con fichi e mandorle caramellate della gelateria Gaia Gelato Ecobiologico
ottimo, molto carico, pezzi di fico grandi con piccole scaglie di mandorle croccanti
– corniolo della gelateria Delizia di Belluno
buono, gusto intenso molto forte (si tratta di una bacca che si trova nel bellunese)

In serata ho potuto così scegliere i miei preferiti:
– ricotta e sherry con fichi e mandorle caramellate (corposo, intenso)
– fiori d’arancia, pinoli e cannella (aromatico)
– zenzero e cardamomo (bilanciato)
una menzione speciale anche:
– ricotta e pistacchio (troppo pochi i pistacchi)
– zibibbo e gorgonzola all’azoto liquido (azzardato)

Gelato festival Sherbeth di Cefalù, ultimo giorno ultima modifica: 2011-09-19T09:25:25+00:00 da Jo Pistacchio

Un pensiero su “Gelato festival Sherbeth di Cefalù, ultimo giorno

  1. GAIA GELATERIA

    CIAO JOPISTACCHIO!
    Gaia é molto contenta di essere stata inserita al 1° posto della tua classifica.
    Il tuo attento esame tecnico dei gelati degustati ci fa capire che stiamo parlando con un tecnico. Il segreto del nostro gelato è che utilizziamo solo materie prime ECCELLENTI latte e panna fresca delle alpi,mieled’acacia e zucchero di canna integrale ,uova freche ( ROMPIAMO ANCORA LE UOVA),carruba e inulina all’occorrenza. NON USIAMO latte in polvere ,semilavorati,emulsionanti.aromi,conservanti,grassi idrogenati,frutta surgelata etc.( DAVVERRO NON COME MOLTI DICONO E POI NON FANNO – VEDI SHERBETH O NEGOZI VARI SPARSI NELLE CITTA’)Da noi puoi sentire ancora un vero fiordilatte ( e tu capisci) senza aroma panna o latte in polvere in restrogusto.
    Per arrivare a quel sapore intenso e corposo della ricotta ,(latte,panna,ricotta,zucchero canna int.,miele,uova,cherry,carruba),ho passato 2 gg a ridurre il vino fino a ottenere una salsa simile al caramello che è andato a creare una variegatura con le mandorle ( che rompiano ancora con il batticarne e fichi secchi passati nel vino stesso)
    Per il gusto in concorso abbiamo presentato il Parmigiano di Vacca rossa Bio 36 mesi(giallo oro,sapidita’ e porosita’ della stagionatura) con una pera W.rossa pochee(morbida dolcezza) e non sai che lavorazione in quel laboratorio) e aceto balsamico etichetta oro.(compensazione del sapido con freschezza e acidita’) A breve lo proporro’ in negozio utilizzando un 24 mesi che può incontrare meglio il palato dei consumatori e se ti interessa enire ad assaggiarlo ,scrivici.
    P.S qui da noi si fanno 10 gusti e non di piu’,mantecati al momento con Carpigiani soft , non pensare GELATO GONFIO D’ARIA ( se uno vuole l’aria non la mette ) e il nostro gelato essendo veramente naturale rispecchia i camviamenti stessi delle materie prime a seconda delle stagioni ( il latte in estate ad esempio puo’ riultare piu’ magro dato lo stress fisico delle vacche) e sopratutto cambiano i gusti in relazione alla mia fantasia .Ora me ne vado a nanna dopo una serata in negozio , contenta di aver colpito un’attento degustatore come te , e come tutti i giurati ci abbiano fatto i complimenti dietro le quinte. Che dici facciamo il fico anche noi il prossimo anno?A parte gli scherzi noi siamo stati contenti per l’oppurtunità che gli attenti consumatori si accorgessero di degustare un gelato VERO.Saluti federica e alessandro ,gelateria GAIA

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *