Gelato di wasabi

Giovedì ho la solita cena ma questa volta “giapponese”, oramai è quasi un anno che non mi esercito…
Gli invitati non so se apprezzeranno questa nuova miscela ma comunque ho previsto il solito piano B, cioè un gusto più “normale” che comumque ti proporrò nei prossimi giorni.
Ti anticipo che sarà pera stracciatella

Ma cos’è il wasabi?
Nei ristoranti giapponesi è sempre sotto forma di una “pasta” di colore verde, sempre in porzioni piccole se non piccolissime.
Assieme alla salsa di soia, che conferisce sapidità al piatto, rappresenta il condimento standard del sushi.
Il sapore del Wasabi sembra piccante ma la sensazione organolettica non interessa tanto le papille gustative (lingua, gola) quanto il palato e le vie respiratorie; ti “apre” il naso e porta alla lacrimazione.
Il Wasabi deriva da una radice della pianta giapponese detta Wasabia japonica.
In Giappone è possibile vederlo grattugiato e posto direttamente sul cibo o nei recipienti appositi altrimenti essiccato, si riduce in polvere e viene poi utilizzato per diversi tipi di preparazioni.
Le coltivazioni si dividono principalmente in due varietà di Wasabi, una più scura e dal colore verde intenso e l’altra più chiara (ma più piccante!) che prendono rispettivamente i nomi di Daruma Wasabi e Mazuma Wasabi.
Ho utilizzato quello in pasta ma preferisco quello in polvere, ho un bel barattolo di Mazuma Wasabi che è possibile utilizzarlo anche come spezia in particolari preparazioni.

Wasabi in polvere

Ingredienti per la miscela:
630 g. di latte
150 g. di zucchero
125 g. di panna liquida
30 g. di destrosio
30 g. di latte magro in polvere
30 g. di wasabiin polvere (dipende anche dal tipo di wasabi)
5 g. di farina di semi di carrube

Preparazione
In un recipiente capiente introduci tutti gli ingredienti solidi poi, versa il latte e la panna calda e col solito frullatore ad immersione “agita” bene per 5 minuti.

Miscela da mantecare

Riponi la miscela in frigorifero per 4/5 ore e dopo versa nella gelateria a mantecare per circa 40 minuti.

Aggiornamento 2016: questa miscela potrebbe essere realizzata anche su base acqua

Gelato di wasabi ultima modifica: 2011-06-08T19:00:08+00:00 da Jo Pistacchio

2 pensieri su “Gelato di wasabi

  1. Cesare

    Ciao, vorrei cimentarmi in questo gelato. Nel post dici di aver utilizzato il wasabi in pasta ma nelle dosi è segnato in polvere. Le dosi sono quindi corrette?

    Grazie.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *