Intervista alla Fugar sulla nuova linea òlvi


Dopo il post sulla nuova linea òlvi della Fugar, questa è l’intervista che gentilmente Davide Gola, responsabile commerciale Italia, mi ha concesso.

Ma chi è la Fugar?
La Fugar nasce nel 1974 a Rimini come ditta produttrice di aromi. È con questo questo know how ha iniziato a realizzare tutti gli ingredienti composti che oggi costituiscono il catalogo e che nascono nello stabilimento di Verucchio (RN).
E’ un’azienda certificata ISO 9001:2008, tutte le referenze sono garantite OGM free e viaggiano sempre con allegata la scheda tecnica completa di analisi sugli allergeni.
La loro ricerca maniacale per la qualità consente di fornire l’analisi aflatossine su tutti i lotti di pistacchio prodotti, accludendo anche l’esame sulla radioattività sulla pasta nocciola.
Si rivolge alla fascia medio alta del mercato.

Intervista del 27 febbraio 2012:
Jo
Come mai proprio l’olio di oliva, tipico alimento della dieta mediterranea, alla base della nuova linea di preparati “òlvi”?
Davide Gola (DG)
Noi riteniamo che sia il momento opportuno per dare al mercato un segnale forte:
far comprendere ai clienti che il gelato artigianale può essere la sublimazione di questa materia prima agroalimentare e che l’utilizzo dell’ olio di oliva come sostitutivo delle sostanze grasse oggi impiegate, può rendere questo dolce più sano e sicuro, questo perché: latte e panna implicano l’impiego della catena del freddo* da quando nascono, a quando vengono trasportati, stanziati, manipolati e trasformati in gelato o semifreddi. Necessitano di pastorizzazione* (obbligo di impiego di macchinari e metodi correlati per abbattere la carica microbica con conseguente dispendio energetico). Riducono sensibilmente la vita dei lavorati nei quali appaiono come ingredienti. Lo zucchero presente in entrambe le sostanze (lattosio) può provocare intolleranze alimentari. Apportano colesterolo.
Ecco perché abbiamo presentato questa linea “òlvi” come “La rivoluzione naturale”.

Jo
C’è molta domanda di gelati per intolleranti o allergici a particolari gruppi di sostanze indispensabili per la produzione di gelati?
DG
Si, ed è una domanda crescente. Sinora, però, questo tipo di clientela si vedeva servire un gelato un po’ “punitivo”, ossia lavorati a base di soia o riso, che è difficile qualificare come “buoni”. Ciò accresceva ancora di più il credo secondo il quale il cibo “goloso” difficilmente era anche sano.
Con “òlvi” abbiamo tutti i benefici dell’olio di oliva (omega 3, omega 6, antiossidanti, ecc.), senza averne il sapore !

Jo
La gamma della linea “òlvi” è prevalente nelle creme o si estenderà anche alla frutta?
DG
Stiamo effettuando gli ultimi test per la linea frutta.

Jo
E’ una base o un vero e proprio preparato completo?
DG
Sono due ingredienti composti che vanno uniti: una parte solida (la base in polvere) ed una porzione liquida (il mix oli).

Jo
Può, nei limiti del segreto industriale, specificare i contenuti principali della linea “òlvi”?
DG
Il tutto ha una catena di ingredienti estremamente corta e naturale. La porzione solida contiene solo fruttosio, fibre e proteine vegetali e farina di semi di carruba.
La parte liquida (ed oleosa) contiene un blend di oli di oliva, olio extra vergine di oliva ed una infusione naturale di vaniglia.
Ovviamente la difficoltà maggiore nella realizzazione di questo progetto è stata la ricerca delle tipologie di olio che potessero essere compatibili con una preparazione dolciaria, senza apportarne le tipiche caratteristiche di colore, sapore, sentore.
Ci hanno guidato esperti del settore, insegnandoci che un olio può avere retrogusti di mandorla, vaniglia; che vi sono coltivazioni di olive che generano un olio delicato. Importante è poi il periodo di raccolta, il metodo con il quale la si esegue nonché il sistema di frangitura; anche il periodo che trascorre tra quando l’oliva viene raccolta e quando viene franta, incide sull’acidità: più il lasso di tempo è breve, meno sentore acido avremo nell’olio.
In ” Olli “, non vi sono emulsionanti, se non quelli naturalmente contenuti nell’olio d’oliva.

Jo
Quando verrà immessa nel mercato, sarà complementare ai vostri preparati o esclusiva?
DG
Sicuramente complementare ai nostri top di gamma come nocciola, pistacchio, mandorla, pinolo, vaniglia ecc.

Intervista alla Fugar sulla nuova linea òlvi ultima modifica: 2012-03-02T01:00:57+00:00 da Jo Pistacchio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *