Limone Costa di Amalfi IGP: è partita la raccolta

Limone-Costa-di-Amalfi-IGP
Il limone Costa di Amalfi IGP è coltivato esclusivamente nei terrazzamenti della costiera in provincia di Salerno: da disciplinare la raccolta inizia il 1° febbraio e termina il 31 ottobre.

Il limone Costa di Amalfi IGP ha caratteristiche organolettiche uniche: profumo intenso e bassa acidità (pH 3.2) con scarsi semi; durante la coltivazione vengono usati esclusivamente prodotti bio labili (a 20 giorni) nessun trattamento viene effettuato sulla superficie del limone raccolto per cui la scorza (buccia) è edibile.
Le coltivazioni a pergolato, che si inerpicano in costa di Amalfi costituite da terrazzamenti inglobati in muretti di contenimento (macere), consentono anche una maggiore protezione del territorio evitando dissesti idrogeologici, frane ed alluvioni. Qui, oltre al patrimonio culturale che apporta flussi turistici consistenti nella stagione calda, restano gli agricoltori unici e veri custodi e difensori della Costa di Amalfi (patrimonio mondiale UNESCO) con il loro lavoro definito “eroico” (i contadini volanti).

Limone-Costa-di-Amalfi-IGP

Salvatore De Riso usa solo i limoni Costa di Amalfi

Quest’anno le forti piogge e le gelate non hanno provocato gravi danni alle coltivazioni poiché le chiome delle piante vengono coperte, nella stagione fredda, da teli di rete neri.
Si prospetta tuttavia, una stagione anticipata come quella scorsa con prezzi sostenuti; ad agosto passato, in loco, il prezzo al dettaglio raggiunse i 5,00 euro/kg con picchi anche di 7!

Il mercato in Italia del limone all’ingrosso è sostenuto principalmente dalle importazioni estere: principalmente Spagna, Argentina e Marocco.
Le coltivazioni senza terrazzamenti, dove i frutti sono alti, hanno patito meno la neve e le conseguenti piogge che invece hanno provocato ingenti perdite in Spagna (i limoni che si trovavano nella parte inferiore degli alberi, in particolare quelli situati nei primi 50 cm dal basso, quest’anno pare siano andati persi) la cui produzione è circa 980.000 tonnellate.

L’unica problematica a livello produttivo che può capitare nelle stagioni calde (maggio-luglio) è la “cascola” dei frutti (caduta spontanea dagli alberi); questa eventualità riduce l’offerta e, conseguentemente, i prezzi lievitano.

Negli ultimi due anni ho organizzato una procedura per fornire il limone Costa di Amalfi raccolto e spedito in giornata con consegna in Italia max 2 giorni (un giorno in più nelle località disagiate) ed all’estero.
Tutti gli ordini vengono processati entro la domenica alle 10:00, tutte le spedizioni effettuate il lunedì.

Per forniture in gelateria del limone costa di Amalfi puoi compilare il modulo sottostante:

Limone Costa di Amalfi IGP: è partita la raccolta ultima modifica: 2017-02-03T12:00:18+00:00 da Jo Pistacchio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *