Sorbetto di melone giallo, aggiornato

Il sorbetto di melone giallo l’ho già ideato lo scorso anno, quasi un anno fa qui.

Ho comprato il melone giallo il 21 Marzo all’Esselunga, poco più di 1,8 EURo al chilo; la sua “ora” (grado di maturazione ottimale) è giunta da un po’ di giorni per cui mi accingo a trasformarlo in sorbetto!

Il melone (Cucumis melo) giallo originale viene coltivato nella zona di Paceco (nel trapanese), in Sicilia; viene anche definito il melone d’inverno, si distingue da quello verde (campano) che viene “aperto” durante le festività natalizie, dopo essere stati appeso sui balconi provenienti dalle raccolte tardive (fine settembre, ottobre).
II melone d’inverno d’inverno si può quindi, conservare per mesi.
La qualità organolettica è sostenuta dal rapporto tra contenuto in zuccheri ed acidità.
Il parametro oggettivo della maturazione dei meloni è il contenuto in zuccheri (gradi Brix), detto valore deve essere maggiore del 12% per assicurare un elevato gusto (ottimo 14%); 10-12% garantisce un valore accettabile.

Ingredienti
580 gr. di melone giallo frullato
300 gr. di acqua
253 gr. di zucchero
36 gr. di glucosio
2 gr. di carragenina

Preparazione
Identica a quella del sorbetto di fragole.
In un pentolino versa l’acqua, lo zucchero (conserva circa 30 grammi) e poni sul fornello a fiamma media, fin quando lo zucchero non si sarà disciolto; aggiungi poi, il glucosio. Spegni e fai raffreddare.
In un contenitore mischia lo zucchero con la carragenina.
Nel bicchiere del frullatore Blendtec o in uno comune (va bene anche quello ad immersione), poni i pezzi di melone giallo e frulla selezionando dapprima “beverages”, fai 2 cicli selezionando “XL smoothie”.
Misura il tenore di zuccheri del melone col rifrattometro:
Dai 580 grammi di frullato di melone giallo prelevane circa 50 grammi che riscalderai nel pentolino, a fiamma bassa, con il composto di zucchero e carragenina preparato precedentemente.
Riprendi il bicchiere del frullatore Blendtec e versaci tutti gli ingredienti, seleziona prima “beverages” e, poi, “XL smoothie” per 3 cicli.
Versa la miscela in un contenitore di plastica e riponi nel frigorifero per almeno 12 ore.

Versa la miscela nella gelatiera e fai mantecare per circa 40-60 minuti, dipende dal compressore della gelatiera.

Sorbetto di melone giallo, aggiornato ultima modifica: 2012-04-05T01:00:42+00:00 da Jo Pistacchio

10 pensieri su “Sorbetto di melone giallo, aggiornato

    1. Jo Pistacchio Autore articolo

      ciao Chiara,
      si, la stevia ha un potere dolcificante triplo dello zucchero ma “liquirizza” il gusto.
      Riducendo i solidi la bilanciatura è compromessa, tenderà a sciogliersi facilmente.
      Jo

      Rispondi
      1. Chiara

        “Liquirizza”? ahahahahah il fatto è che avevo finito lo zucchero in casa ma allo stesso tempo avevo una voglia matta di provare a fare questo sorbetto. Stasera vedremo, grazie mille ti farò sapere

        Rispondi
  1. Franci

    Ciao Jo, ti seguo da poco ma ho provato a fare qualche gelato, fior di latte e al caffé e ultimo il sorbetto di melone.
    Sono piaciuti, non ho la gelatiera ma erano cremosi e buonissimi. Volevo chiedere, visto che a me i sorbetti non piacciono tanto, se è possibile fare il gelato di melone ora che li ho nell’orto, e chiederti le dosi.
    Ti ringrazio tanto
    Franci

    Rispondi
    1. Jo Pistacchio Autore articolo

      ciao Franci,
      per me la frutta è solo su base acqua però potresti provare questa:
      371 g. latte, 250 melone frullato, 160 panna, 115 zucchero, 55 latte magro in polvere, 45 destrosio, 4 farina di semi di carrube.
      Jo

      Rispondi
        1. Franci

          Alcune sere fa ho fatto il gelato al melone con tua ricetta : buono, buono,buono, a tutti è piaciuto.
          Ti ringrazio ancora per la tua disponibilità,
          Franci

          Rispondi
        2. franci

          Ciao Jo, l’ho fatto il gelato al melone e devo dire che era veramente buono, chi l’ha mangiato è stato soddisfatto. Ti ringrazio ancora
          Franci

          Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *