Sorbetto di limone sfusato della costa di Amalfi


Il sorbetto di limone è un ottimo rinfrescante per la calura portata da Scipione l’africano, eppure le mie reminescenze storiche ricordavano le tante battaglie per piegare Cartagine non certo l’afa di questi giorni.

Il Limone Costa d’Amalfi, noto anche come Sfusato Amalfitano, è l’unico frutto della zona ad Indicazione Geografica Protetta (IGP).
E’ il limone di categoria sfusato più famoso nel mondo e si differenzia dai limoni della vicina area sorrentina per le diverse modalità di coltivazione e per le proprietà organolettiche differenti.
Il limone della costa di Amalfi, classificabile come femminello sfusato, presenta una buccia mediamente spessa e di colore giallo chiaro, ricca di oli essenziali e profumatissimo. Il frutto ha una polpa succosa e poco acida, con pochi semi, dimensioni medio-grandi (dai 100 ai 120 grammi) ed è ricco di Vitamina C.
Viene coltivato nei comuni della costa di Amalfi, ovvero Amalfi, Cetara, Conca dei Marini, Furore, Maiori, Minori, Positano, Praiano, Ravello, Scala, Sant’Egidio del Monte Albino, Tramonti, Vietri sul Mare.

Utilizzando questo particolare limone posso ridurre anche il tenore di zuccheri a circa il 20-22%.

Sorbetto di limone sfusato della costa di Amalfi

Tempo di preparazione: 15 minutes

Tempo di cottura: 10 minutes

Tempo totale: 12 hours, 45 minutes

Ingredienti

540 gr. di acqua
245 gr. di succo di limoni
200 gr. di zucchero
30 gr. di glucosio
5 gr. di farina di semi di carrube
zeste di un limone non trattato

Preparazione

Innanzitutto mischia lo zucchero con la farina di semi di carrube poi, in un pentolino versa l'acqua aggiungi lo zucchero mixato ed il glucosio e poni a fiamma alta; appena si formeranno le bollicine, spegni e lascia raffreddare.
Con una spremiagrumi, ricava il succo dai limoni ma senza filtrare col colino.
Versa il succo nel bicchiere del frullatore ed aggiungi anche lo sciroppo di zucchero; frulla per 5/10 minuti, così da omogeneizzare la miscela.
Infine, poni il contenitore in frigorifero a maturare per 5, meglio ancora 12, ore.
Versa nella gelatiera e lascia mantecare per circa 30 minuti

Per principianti senza attrezzatura.
Ti occorre un recipiente di plastica alimentare da circa 1 litro ed il frullatore ad immersione.
Ingredienti:
600 gr. di acqua
266 gr. di succo di limoni
244 gr. di zucchero

Sorbetto di limone sfusato della costa di Amalfi ultima modifica: 2012-06-25T01:00:06+00:00 da Jo Pistacchio

10 pensieri su “Sorbetto di limone sfusato della costa di Amalfi

  1. giovanni

    ciao jo ma al posto della carragenina , posso usare il neutro, anche per altri gelati? visto che tutte questi addensanti non sono reperibili facilmente.grazie
    Giovanni

    Rispondi
  2. giovanni

    ciao jo,
    l’altra volta ho fatto il sorbetto a limone , sinceramente non è piaciuto tanto . troppo elastico forse perche ho usato la farina di carrube, cosa ne pensi se lo rifaccio . ho visto se ci fossero altre ricette di gelati a limone ma nulla, questa è l’unica ? ti ringrazio come sempre.
    Giovanni

    Rispondi
      1. giovanni

        jo, ho visto che hai diminuito il succo di limone , penso che sia colpa dei limoni , visto che non era molto saporito di limone, se ora ne metto ancora meno : – (

        Rispondi
        1. Jo Pistacchio Autore articolo

          Il limone influenza il risultato finale, la sua acidità, maturazione.
          Un limone della costa di Amalfi, sfusato amalfitano, è meno acido.
          Questa miscela l’ho realizzata al corso con limoni spagnoli, maturi.
          L’elasticità, caratteristica di struttura, non dipende tanto dal limone.

          Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *