Torta di pistacchi


Erano settimane che mi portavo dietro dei pistacchi da consumare, stamattina finalmente ho pensato di fare la torta di pistacchi che tanto piace a mia moglie.

Ingredienti:
250 gr. di pistacchi
180 gr. di zucchero
150 gr. di farina 00
100 gr. di burro
4 uova
1 bicchiere di latte (100 cl. circa)
1 bustina di lievito
un pizzico di sale (per gli albumi a neve)

In un frullatore trita finemente i pistacchi.
Accendi il forno a 180°C, così lo troverai già caldo per infornare.
Nella planetaria, con la frusta, lavora i 4 tuorli con lo zucchero fin quando sarà ridotta ad una crema.
Inserire quindi il burro fuso, poi il latte con la farina setacciata assieme al lievito.
Aggiungi i pistacchi tritati ed infine, gli albumi montati a neve col pizzico di sale.

Composto pronto

Imburra una teglia di 20/22 cm e versa quindi la miscela.

Miscela in teglia

Inforna e cuoci per 40-45 minuti.
Guarnizione opzionale.
Spennellare con miele di acacia la torta e poi spargere della granella di pistacchi.

Torta di pistacchi ultima modifica: 2011-05-10T12:35:05+00:00 da Jo Pistacchio

5 pensieri su “Torta di pistacchi

    1. Jo Pistacchio Autore articolo

      ciao Francesco,
      hai ragione, è come per le foto che tutti mi criticano.
      I motivi dell’effetto vulcano sono vari, i più banali:
      – troppo lievito;
      – forno troppo caldo;
      – scarso imburramento della teglia.
      Non credo sia la distribuzione del lievito quanto più fattori tra i quali, secondo me, è la temperatura superficiale.
      Il cratere si “produce” perchè il calore non è uniforme e la cottura procede in modo centripeta.
      Tra le soluzioni, più o meno efficaci:
      – usare una teglia di ceramica, silicone o vetro;
      – coprire la superficie con un foglio di carta forno o alluminio;
      – usare la funzione piano del forno;

      Replica
      1. Luca

        No,é una mal levitazione che ha causato questo cratere un banale errore da principiante e non da un “Boss Del Gelato”perché lei è solo un anno ke ha questo sito e si sente un buffone e si sente da criticare delle ottime gelaterie come jeliada di maiori .
        Buffone.

        Replica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *