Weekend coi lievitati, l’importanza della pianificazione

Ieri siamo stati invitati ad un pranzo, domenicale.
Ideona, vista l’aspettativa nei miei confronti, preparerò un dolce lievitato!

Ho pensato di preparare un dolce ad effetto, cioè con una resa scenografica adeguata. Ho scelto quindi una treccia particolare, a 4 gusti: cioccolato, amaretto, arancia e limone. La ricetta originale, la trovi qui.
Piano B (di riserva)
Ho preparato anche un secondo dolce più semplice: il panbabà
La ricetta la trovi qui.

Invito a pranzo, ora del Nord: 12:00.
Tempo previsto, pioggia/neve!
Per raggiungere il luogo, circa 1 ora.
Tempo di cottura: 30′
Tempo di lievitazione: minimo 2/3 ore
Tempo di preparazione della treccia: 30′
Tempo di adeguamento di temperatura: circa 1 ora
Come vedi il tempo totale richiesto è di circa 6 ore, quindi sveglia alle 6 del mattino ma, poichè, sono premuroso e so che poi accadono sempre degli imprevisti il mio orologio biologico mi ha svegliato invece alle 4:45.

Vado al dunque, ho leggermente modificato la prima ricetta e fatto qualche cambiamento alla seconda.
L’unica cosa che ti voglio segnalare che questi dolci non sono adatti al trasporto, freddi non sono buoni, morbidi e soffici come quando escono dal forno.
La preparazione dei due dolci ha occupato circa 5 ore, nette.

Tempo impiegato totale per entrambi i dolci, approssimativamente poco meno di 12 ore.

Quindi i dolci sono costati di solo manodopera (ingredienti esclusi), circa 240 EURO (calcolando a 20 euro l’ora)!!!

Weekend coi lievitati, l’importanza della pianificazione ultima modifica: 2011-01-31T12:56:00+00:00 da Jo Pistacchio